Ferrovie in Rete

"un salto" alla Stazione di Mendrisio (dicembre 2007)

Venerdì 7 dicembre 2007 ci siamo ripetuti: ci siamo recati nella vicina Svizzera, prima a Mendrisio, poi negli immediati dintorni (Stabio in particolare) ed abbiamo avuto modo di fare un po' di foto ed anche qualche video; probabilmente siamo stati fortunati in quanto gli spunti non sono proprio mancati. Ma procediamo con ordine.

Ecco qui gli scatti fatti a Mendrisio (in apertura ed in conclusione di pomeriggio):

     

Sopra: 1^, la Mak 1700 di Sbb Cargo manovra in stazione a Mendrisio; 2^, un'inquadratura della DE 500-2 del Club San Gottardo davanti alla rimessa lato ovest del Club medesimo; 3^, ancora la Mak di Sbb Cargo in manovra proprio davanti a noi

Subito dopo aver fatto le (poche) foto della striscia precedente, ci siamo spostati, sempre a Mendrisio, nella zona del raccordo dei depositi di carburante alle porte della città. Ecco qualche scatto:

           

Sopra: 1^ e 3^, il binario di raccordo all'interno della zona di carico carburanti, con alcune cisterne in attesa del carico; 2^, il cancello di ingresso del raccordo; 4^ e 5^, ritornati sulla linea (attuale tronco della zona industriale e inizio percorso della ferrovia della Valmorea, in territorio elvetico), poco dopo il binario di raccordo di cui sopra, in direzione Stabio, vediamo la zona dove, fino a qualche tempo fa' c'erano dei binari di transito e precedenza (qui ne vediamo solo uno); nelle due foto vediamo anche che il binario più vicino al fotografo non è attualmente collegato alla linea (si stanno sostituendo i binari) ma presto lo sarà in quanto qui sarà fatto, a breve, il raddoppio della linea (con elettrificazione, come è consuetudine sulle linee svizzere) che costituirà la prima tratta della "Mendrisio - Stabio - Arcisate - Varese"
Sotto: 1^, il punto della linea, appena aver sottopassato la Strada Cantonale che da Mendrisio conduce a Stabio ed al Valico del Gaggiolo, dove si dirama il raccordo di cui alla striscia di foto superiore; 2^ e 3^, il cancello del raccordo di cui poc'anzi (e del quale si è già vista una foto presa dalla strada che corre lungo la linea in posizione sopraelevata rispetto alla stessa - la ferrovia corre in trincea); 4^, il "blocco" all'inizio del binario di raccordo, comandato con un sistema di leveraggi direttamente dallo scambio in linea; 5^, il vecchio comando dello scambio del raccordo (da poco sostituito)

           


           

Sopra: 1^, la nuova leva di comando dello scambio del raccordo; 2^, una veduta della linea (verso Stabio), dello scambio e del raccordo di cui alle foto precedenti; 3^, dei resti di binari sostituiti (in questo caso è la parte rotante di una vecchia piattaforma di giratura carri) e lasciati lungo la linea; 4^, altri binari lungo la linea (stiamo procedendo verso il punto dove la linea industriale (e della Valmorea) si affianca a quella del Gottardo (linea Chiasso - Lugano); 5^, eccoci al punto dove le linee si affiancano: a sinistra la linea industriale e verso Valmorea, a destra la linea del Gottardo (qui vista in direzione nord verso Mendrisio e Lugano); sullo sfondo della foto un tronchino con delle cisterne in sosta
Sotto: 1^, 2^ e 3^, alcune vedute del punto di affiancamento linee; 4^, il ponte sotto il quale transiterà la futura linea a doppio binario verso Arcisate (da notare che la luce del ponte consente senza alcuna modifica il passaggio, estremamente agevole, di un secondo binario); 5^, intanto che procedevamo con le foto della diramazione ecco che giunge, dalle nostre spalle, un IC diretto verso Lugano condotto da una Re 460

           


           

Sopra: 1^, la coda dell'IC per Lugano prima che sparisca dietro la curva; 2^, ma ecco che, dopo pochissimi minuti, poco dopo l'IC delle foto precedenti, passa un elettrotreno del Servizio Celere "TILO" proveniente da Chiasso verso Lugano e Biasca; 3^, tornando verso il raccordo delle foto sopra; 4^, ancora il raccordo verso la zona depositi carburante; 5^, un vecchio comando di uno scambio recentemente eliminato
Sotto: 1^, uno scambio con relativa leva ma scollegata; 2^, foto di cataste di binari lungo la linea; 3^, cartello di indicazione velocità massima sul binario di sosta e transito dove c'era un punto di carico del carburante sulle cisterne; 4^ e 5^, punto di carico carburante su carri cisterna, attualmente non più in funzione, con relativa pesa carri

           


           

Sopra: 1^, lavori in corso lungo la linea, poco dopo l'ex punto di carico carburanti; 2^, una veduta del binario di linea e dei due binari di sosta ed incrocio (il primo a sinistra, dalla parte di Mendrisio, è scollegato dalla linea; la foto è ripresa in direzione Mendrisio); 3^, un particolare della pesa carri proprio in corrispondenza dell'ex punto di carico carburanti; 4^ e 5^, il punto dove si ricongiungono i due binari di sosta ed incrocio a quello di linea, in direzione Stabio; nella zona delle foto c'è un grande "proliferare" di picchetti per il raddoppio della futura linea per Arcisate


A Mendrisio a fine pomeriggio, pochi istanti prima del tramonto (anche se comincia ad essere abbastanza buio); qualche foto prima del rientro a casa. Eccole qui:

        

Sopra: 1^ e 4^, alcune manovre, a fine giornata, della Mak 1700 di Sbb Cargo, proprio sotto i nostri occhi; 2^ e 3^, sempre la Mak 1700 ed alcuni altri rotabili presso la rimessa ovest del piazzale di stazione di Mendrisio (zona Club San Gottardo)
Sotto: 1^, un particolare della lettera di destinazione su uno dei carri movimentati dalla Mak 1700; 2^, un veloce transito in linea visto fra un carro e l'altro durante le manovre del convoglio (piuttosto lungo) trainato dalla Mak di Sbb Cargo

  

 

vai alla pagina successiva